Chirurgia Generale II

Descrizione:

Presentazione

La Struttura Complessa Chirurgia Generale II copre con la sua attività il trattamento di un ampio spettro di patologie prevalentemente di ambito oncologico ma anche di tipo benigno, caratterizzandosi in generale per l’approccio mini-invasivo e per il costante aggiornamento in senso culturale oltre che tecnico e tecnologico. L'esperienza di chirurgia laparoscopica accumulata in oltre 20 anni di pratica e la progressiva introduzione ed utilizzo delle più recenti metodiche a disposizione hanno portato al traguardo di una chirurgia che ormai per oltre il 90% è di tipo laparoscopico. In questo senso, si possono annoverare come ultime tecnologie messe a disposizione della divisione la colonna laparoscopica 3D e la colonna laparoscopica attrezzata con schermi 4K per le tecniche di fluorescenza con verde di indocianina. Tutta l’attività della SC Chirurgia Generale 2 viene svolta attraverso la discussione collegiale dei casi clinici in team multidisciplinari dedicati seguendo protocolli e percorsi diagnostico-terapeutici aziendali e sulla scorta delle linee guida nazionali ed internazionali. La SC è anche centro di riferimento per trattamento delle patologie rare di Regione Lombardia. Il Dr Giardini si avvale di 6 collaboratori e la divisione esegue un numero pari a circa 1.000 interventi l'anno di chirurgia maggiore ed oltre 12.000 visite ambulatoriali ogni anno. 

 

Principali attività

  • CHIRURGIA COLO-RETTALE: trattamento di patologie di tipo oncologico, infiammatorio e funzionale. Costante collaborazione con radiologi, oncologi, radioterapisti, genetisti, medici nucleari, per il trattamento adiuvante e neo-adiuvante multimodale in particolare del tumore del retto. L’85% circa degli interventi resettivi colo-rettali viene completato in laparoscopia

  • CHIRURGIA ESOFAGO-GASTRICA: trattamento della patologia oncologica e funzionale di stomaco, giunzione esofago-gastrica ed esofago con approccio mininvasivo (laparoscopico ed, in presenza di patologia esofagea, toracoscopico + laparoscopico e cervico-toraco-laparoscopico). Costante collaborazione con gli oncologi ed i radioterapisti per il trattamento adiuvante e neo-adiuvante dei casi con indicazione specifica. Utilizzo della laparoscopia per le forme di neoplasia dello stomaco precoce ed in fase di studio l’utilizzo in casi più avanzati. Nell’ambito della patologia funzionale, trattamento chirurgico di ernia jatale, reflusso gastro-esofageo non responsivo a terapia medica, diverticoli esofagei

  • CHIRURGIA EPATO-BILIO-PANCREATICA: trattamento delle patologie benigne e maligne di fegato, pancreas e vie biliari, con tecnica laparoscopica e con l’ausilio dell’ecografia intra-operatoria senza e con mezzo di contrasto. Utilizzo di tecniche di resezione epatica eco-guidata, di strumenti di dissezione avanzata e di tecniche di radiofrequenza laparoscopica 

  • CHIRURGIA CITORIDUTTIVA E CHEMIO-IPERTERMIA: trattamento della carcinosi peritoneale dei tumori del colon-retto e dell'ovaio, in collaborazione con gli oncologi. In programma il potenziamento di questa sezione e l’estensione dell’utilizzo di tale metodica alle forme di carcinosi da tumore dello stomaco

  • CHIRURGIA PROCTOLOGICA: trattamento della patologia proctologica (emorroidi, ragadi, fistole, prolassi del retto e condilomatosi) e delle complesse problematiche funzionali di stipsi/incontinenza con l’ausilio di tecniche video-assistite, con le tecniche di resezione del retto trans-anale (STARR, TRANSTAR e resezione secondo Altemeier) e mediante il posizionamento in pazienti selezionati del neuro-modulatore sacrale. Collaborazione con il chirurgo plastico per le ricostruzioni nei casi di condilomatosi peri-anale gigante

  • CHIRURGIA ENDOCRINO-METABOLICA: attività chirurgica rivolta ai pazienti affetti da patologie endocrine, metaboliche, neoplastiche. Centro accreditato U.E.C. (Associazione delle Unità Endocrinochirurgia Italiane) come CENTRO di RIFERIMENTO di CHIRURGIA della TIROIDE. Trattamento chirurgico laparoscopico dell’obesità patologica dopo discussione multidisciplinare dei casi con endocrinologo, nutrizionista, pneumologo, cardiologo, anestesista rianimatore, psicologo, psichiatra, con esecuzione di almeno 3 procedure di chirurgia bariatrica (sleeve gastrectomy, gastric by-pass, redo surgery, posizionamento di bendaggio gastrico) in centro accreditato SICOB. Esperienza nel trattamento chirurgico laparoscopico delle patologie del surrene e mini-invasivo delle patologie delle paratiroidi

  • CHIRURGIA LAPAROSCOPICA AVANZATA: trattamento chirurgico di altre patologie addominali (di ambito oncologico e non) che afferiscono alla struttura per la possibilità di trattamento mini-invasivo (neoplasie del rene, del piccolo intestino, del retro-peritoneo)

  • CHIRURGIA DELLA PARETE ADDOMINALE: mediante tecnica tradizionale e laparoscopica.

 

Accreditamenti

  • U.E.C. centro di riferimento nazionale di Chirurgia della tiroide

  • SICOB Società Italiana Chirurgia dell'Obesità

 

Affiliazioni

  • SIC Società Italiana di Chirurgia

  • SICE Società Italiana di Chirurgia Endoscopica

  • SIUCP Società Italiana delle Unità di Colonproctologia

 

Direttore S.C. Chirurgia Generale II:

DOTT. Vittorio Giardini

Chirurgia Generale II

Settore C, 4° piano
Direttore S.C. Chirurgia Generale II
Note:

Segreteria tel 039 233 9782

Reparto tel. 039 2339783

Caposala tel. 039 233 3654

Direttore tel. 039 233 3401

Note:

Direttore Vittorio Giardini

Coordinatore Infermieristico Pancrazio Tundo

Note:

ORARIO VISITA PARENTI:  dalle 12.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

COLLOQUI CON I MEDICI: rivolgersi al personale medico - infermieristico del reparto

 

Altre informazioni utili

Responsabile della pubblicazione: Redazione

Ultimo aggiornamento: 14/12/2022